Molte volte mi sono state fatte domande su come aumentare il fatturato di un e-commerce. Non è facile rispondere così su due piedi, perchè ogni e-commerce è diverso, ha la sua nicchia di mercato, è strutturato in maniera diversa, insomma un negozio online va analizzato nei minimi dettagli. Ma ti propongo questa piccola guida generica che è utile per tutti gli e-commerce. 

Come aumentare le vendite per un E-commerce?

Un vecchio detto dice “se Maometto non va alla montagna è la montagna che va da Maometto” ed è valido anche per quel riguarda l’e-commerce: se i potenziali clienti non vengono da te, sii tu ad andare da loro.

In questo articolo ti propongo come iniziare ad avere successo con il tuo negozio online.

 

Mailing List

 

Parto subito con un esempio concreto, per prima cosa potresti creare una mailing list ed inoltrare periodicamente messaggi sulle promozioni in corso, preoccupandoti di elaborare offerte personalizzate in base a parametri quali preferenze di consumo (se note), sesso, area geografica di provenienza.

Allo stesso modo, puoi contattare periodicamente persone che hanno già acquistato sul tuo e-commerce e cercare di risvegliare dei bisogni latenti.

Un esempio? Se vendi articoli tecnologici e hai clienti che hanno acquistato da te una fotocamera, puoi inviare loro promozioni sugli obiettivi o sulla carta fotografica.

Sito Web Veloce 

 

Per incrementare le vendite, preoccupati di garantire ai clienti un sito veloce, che carichi rapidamente. I clienti dei siti di e-commerce sono in cerca di acquisti da concludere rapidamente e senza stress: attendere secondi e secondi per il caricamento di una pagina può indurli ad abbandonare l’acquisto sul tuo sito e a cercare lo stesso prodotto altrove.

Inoltre, i passaggi per concludere l’acquisto non devono mai essere troppi: rischieresti di annoiare i clienti. Fai in modo che i passaggi si riducano a 3: ricerca del prodotto, caricamento a carrello e pagamento.

Non richiedere informazioni che non siano necessarie: la richiesta di dati che i clienti percepiscono come superflui, spesso induce i clienti stessi ad abbandonare l’acquisto. Studia attentamente anche come chiedere le informazioni necessarie. L’asettica richiesta “Indirizzo” e “Dove dobbiamo spedire il tuo ordine?” vengono percepite dal cliente in maniera diversa!

Social Network e Marketing di Affiliazione

 

Preoccupati di interagire con il pubblico anche attraverso i social network o punta sul marketing di affiliazione: paga una commissione ad altri siti – famosi – per essere presente nei banner pubblicitari delle loro home page. Ancora, puoi pensare di collaborare con famosi marketplace, piattaforme di commercio elettronico che consentono l’incontro di domanda e offerta.

Punta molto sul passaparola! Un cliente soddisfatto della propria esperienza di acquisto al 99% ne parlerà con più di qualche amico: se gli dicessi che invitando un amico all’acquisto può ottenere ulteriori vantaggi?

Affiancare un blog e consigli sull’e-commerce

 

Al tuo e-commerce potresti affiancare un blog in cui pubblicare recensioni dei prodotti o tutorial sul loro utilizzo: i clienti si sentiranno coinvolti e saranno più invogliati ad acquistare. Se si tratta di prodotti di utilizzo quotidiano, mostra loro come i prodotti fanno parte della tua vita.

Preoccupati di organizzare il tuo e-commerce in modo ordinato: dividi i prodotti per categorie omogenee, crea una sezione dedicata alle promozioni in corso e una sezione dedicata agli articoli più venduti. Fai in modo che i clienti possano lasciare un feedback e metti a disposizione un servizio di assistenza, in modo da risolvere eventuali problemi prima ancora che nascano.

Corredare i prodotti con foto di qualità e descrizioni veritiere: i clienti non vogliono essere presi in giro e apprezzano la sincerità.

Se hai un motore di ricerca interno, verifica periodicamente quali sono le parole e gli articoli che la gente cerca più frequentemente nel tuo sito e sfrutta queste informazioni in modo da dare rilievo ai prodotti più cercati.

Per migliorare il tuo e-commerce, preoccupati di usare le giuste parole chiave. Ci sono programmi gratuiti, come Google Adwords Keyword Tool, che consentono di trovare le migliori parole chiave per una determinata categoria di prodotti, dandoti consigli utili su come affiancarle tra loro in modo che il tuo sito non si perda tra migliaia di risultati.

Inserisci all’interno del sito collegamenti simpatici e ben strutturati tra le varie sezioni e le varie categorie di prodotti. È molto probabile, ad esempio, che chi acquista una sedia possa essere interessato anche ad una scrivania… perché non inserire un link come “Dai un’occhiata anche alle nostre scrivanie!”?

 

Spero che questa piccola guida ti sia stata d’aiuto. La pensi anche tu così? Ti aspetto nei commenti.

 

Francesca Galasso
Mi occupo prevalentemente di realizzazioni siti web e SEO. Aiuto aziende e liberi professionisti ad avviare il loro business online. Gestisco anche l’aspetto social e grafico dei clienti. Sviluppo inoltre E-commerce con la relativa consulenza

 

Potrebbe interessarti  8 cose che devi sapere per promuovere il tuo ultimo articolo