[social_warfare]

Finalmente la Guida SEO in Italiano

 

Come risolvere i problemi SEO

 

I siti web ottimizzati non devono avere dei problemi di base che possono influenzare negativamente la cordialità dei motori di ricerca. Per fare questo, ci sono alcune linee guida fondamentali da seguire al fine di affrontare il più importante di questi problemi.

 

Contenuti duplicati

 

Molti siti soffrono di posizionamento a causa di contenuti duplicati e l’errata convinzione che qualsiasi contenuto sia un buon contenuto. Un buon contenuto può essere re, ma il contenuto duplicato è veleno per la salute di un sito web. Eliminare  qualsiasi contenuto duplicato che si può avere sul vostro sito, anche se il contenuto è stato generato intenzionalmente.

 

URL brevi

 

URL sono un buon modo di raccontare ai visitatori di ciò che parla la pagina. Un URL tale aswww.example.com/article.php&id=48887464579876412 indica all’utente nulla. Perché non usare qualcosa come www.nomesito.com/scarpe-da-tennis? Non vi è alcuna buona ragione per non usare l’URL breve e descrittivo. Oltre a rendere il sito più user-friendly, brevi URL e descrittivi favorirà anche i motori di ricerca. La parola chiave nella URL contribuirà al posizionamento.

 

Titoli personalizzabili tag

 

Poiché l’elemento più importante del processo di ottimizzazione on-site è il tag title  dovrebbe essere utilizzato nella misura massima.

 

Descrizione  e Meta tag parole chiave

 

Anche se i meta tag sono più deboli del tag title, è ancora consigliabile personalizzare i meta tag. Se non altro, il tag meta description può essere utilizzato per fornire un testo di marketing nei motori di ricerca pertinenti e ottimizzato per lo snippet così da comparire nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP).

 

Motore di ricerca complesso e non di navigazione amichevole

 

I motori di ricerca devono essere in grado di indicizzare le pagine prima di poterli classificare. Quindi, se il vostro sito web è troppo complesso per l’indicizzazione delle pagine, nessuna quantità di ottimizzazione dei contenuti aiuterà il potenziale ranking per il vostro sito web.

Sviluppare quindi un sito semplice da usare e una struttura logica, e assicurarsi che la navigazione non sia un ostacolo per gli spider dei motori di ricerca, ma una mappa per la ricerca di ogni pagina.

 

Parola chiave di ricerca

 

Prima di fare qualsiasi ottimizzazione dei motori di ricerca per il tuo sito web, è necessario stabilire degli obiettivi verso cui si può tendere. Il più semplice di questi obiettivi è una classifica per un particolare insieme di parole chiave. Anche se si potrebbe pensare le parole chiave più popolari nel vostro settore sono quelle per le quali si dovrebbe avere successo, è importante tenere a mente che la qualità, a differenza di quantità, è ciò che è importante.

Per esempio, diciamo che hai un sito web che vende scarpe da tennis. Il tuo primo pensiero, quando si tratta di classifiche e selezione di parole chiave, può (e più probabile) sarà che il vostro sito ha come parola chiave “scarpe”, al fine di avere successo. Così vediamo se questo è in effetti vero.

Diciamo che la parole chiave “scarpe” ha un volume di ricerca mensile di 5.000. E diciamo anche  che attraverso sforzi incredibili sia voi o chi per voi  riesce ad ottenere il vostro sito nella prima posizione   in tutti i motori di ricerca. Dobbiamo inoltre supporre che ogni utente del motore di ricerca che cerca i la parola chiave “scarpe” finisce cliccando sul prima della lista. Ora, i 5.000 ricerche condotte dagli utenti del motore di ricerca per il termine ‘scarpe’ possono essere suddivisi in due categorie molto ampie: quelli che stanno cercando di acquistare un scarpe (di un certo colore e/o modello), e quelli che sono semplicemente alla ricerca di informazioni su un modello di scarpe. Ciò che è anche vero, è che coloro che cercano di fare un acquisto sono probabilmente  interessanti ad una varietà di colori e/o modelli. Dovrebbe essere ormai chiaro che una grande parte dei 5.000 visitatori che arriveranno al vostro sito per la virtù del vostro posizionamento non sono interessati a quello che hai da offrire solo scarpe da tennis, ma ad un’ampia scelta di scarpe o di modelli specifici. Questa è la ragione più fondamentale, perché la ricerca di parole chiave e di selezione sono di vitale importanza per una campagna di successo e sostenibile ottimizzazione dei motori di ricerca.

Dal momento che il sito web specializzato in scarpe da tennis, non avrebbe più senso  inserire la parola scarpe visto il grande  volume di ricerca del termine, invece bisogna concentrare i vostri sforzi dietro la classifica per il termine ‘scarpe da tennis’.

Il livello di concorrenza di una parola chiave detterà la quantità di sforzo che richiederà di raggiungere il posizionamento per detta chiave. Quindi, dato il fatto che un termine generico come “scarpe” è estremamente difficile da posizionare, ed è molto meno probabile per contribuire a creare una conversione per il tuo sito rispetto a un termine come ‘scarpe da tennis’, non avrebbe senso perseguire la classifica per una parola chiave che ha meno concorrenza, e un potenziale più elevato per l’invio di traffico.

Ci sono una serie di strumenti che è possibile utilizzare per la ricerca delle parole chiave, uno degli strumenti di ricerca di parole chiave che ha la più up-to-date e dati affidabili è l’AdWords Keyword Tool di Google. 

Ora che abbiamo capito, assicuratevi di prestare attenzione quando si tratta di selezionare delle parole chiave, assicurandosi che le parole chiave per le quali si spendono sforzi al fine di un posizionamento non stanno per essere uno spreco di tempo e denaro.

 

Sviluppo di un elenco di 80 a 100 parole.

 

Inizia con una grande lista di parole chiave e di limitare a scegliere quelli più adatti per il tuo sito, prodotto (servizio) tipo, area di servizio, e così via. Quello che segue è un elenco di suggerimenti rapidi per restringere l’elenco di parole chiave.

Inizia con le parole chiave più popolari nel vostro settore
Utilizzare la miriade di strumenti di ricerca disponibili online (ad esempio Google Adwords Keyword Tool) per espandere l’elenco in base a ciò che si pensa sono le parole chiave più popolari.

Restringere l’elenco di zone 
Se vendi scarpe e sei specializzato in scarpe da trekking, non usare il termine “scarpe da donna” solo perché ha più ricerche. Questo non significa affatto che non si dovrebbe includere “scarpe da donna”, ma forse l’ottimizzazione sarà meglio serviti se si è utilizzato “scarpe da passeggio da donna”. I numeri di ricerca possono essere molto più bassi, ma si otterrà il tipo di visitatore che è molto più propenso ad acquistare, una volta sul vostro sito.

Non scegliere le parole chiave solo in base al volume di ricerca
Come detto in precedenza, non fatevi influenzare da grandi numeri. Una parola chiave con un volume di ricerca di 20.000 al mese avrà un elevato livello di concorrenza e per arrivare in prime posizioni ci vorranno circa sito un anno o due, e anche allora si otterrà solo una frazione di 20.000 visitano il tuo sito. Che cosa succede se si sceglie una parola chiave che ha solo 1000 ricerche, ma si è in grado di posizionarsi primo perché nel giro di pochi mesi? Ottenere tutti o una grossa fetta di 1.000 nel giro di pochi mesi è molto meglio di ottenere poco a nessuno dei 20.000.

Non importa quanti prodotti hai, non avviare la fase iniziale del vostro ottimizzazione con più di 30-50 parole chiave
Selezione di un numero ragionevole di parole chiave vi aiuterà a utilizzare meglio le risorse, e di creare a lungo termine e di successo sostenibile sui risultati a breve termine.

Scegli un equilibrio di bassi, medi e alti di parole chiave della concorrenza 
Anche se non si deve ignorare le parole chiave di fascia alta, anche se il sito è nuovo di zecca, la proporzione delle parole chiave iper-competitivo dovrebbe essere inferiore rispetto alle parole chiave di fascia media e di fascia bassa. Ricordate, non farci distrarre da un gran numero di ricerca.

 

Ottimizzare il tuo sito web

 

Queste istruzioni sono destinate ad essere un’introduzione al mondo del SEO. Essi possono essere utilizzati anche per fare in modo che l’azienda SEO o il professionista SEO che avete assunto sta facendo un lavoro approfondito.

 

Titoli personalizzati

 

In questa guida SEO abbiamo parlato della possibilità di personalizzare in modo indipendente ogni titolo della pagina. Approfitta di questa capacità e personalizzare i titoli delle vostre pagine per descrivere con precisione il contenuto delle tue pagine.

 

Descrizione personalizzato e Meta tag parole chiave

 

Simile al tag title, ma meno importante (per quanto SEO è interessato), la descrizione e parole chiave meta tag devono essere personalizzati in modo da riflettere il contenuto della pagina che rappresentano.

 

Intestazioni personalizzate e le intestazioni secondarie per le pagine

 

Intestazioni (H1-H6) possono e devono essere considerati come titoli e sottotitoli (o voci e sottovoci), e devono essere utilizzati esattamente come sono stati destinati. Il tema più importante della pagina avrebbe un’intestazione H1, seguita da una sottosezione di quell’argomento che dovrebbe avere un’intestazione H2 (e così via). Tale struttura si presuppone che sottosezioni al tuo argomento in una pagina particolare; se non lo fai, allora, naturalmente, si sarebbe semplicemente utilizzare un H1 come linea principale e lasciare le cose come stanno. Proprio come il titolo, e meta tag, i titoli dovrebbero essere descrittivo.

 

Ben scritto, contenuti user-centric

 

Durante la scrittura di contenuti, la cosa più importante è quello di assicurarsi che sia di alta qualità, unica, e utile in qualche modo – può essere pieno di fatti, idee, prosa divertente o qualcosa che lo distingue dalle altre pagine di Internet che coprono lo stesso argomento. Se il contenuto non porta nulla di nuovo non sarà molto visitato e quindi perderà posizioni.

Non spendere il vostro tempo a preoccuparsi di densità di parole chiave, e concentrati sula qualità. Se si sta scrivendo su borse, non si può fare a meno di menzionare i borse nel testo, basta essere consapevoli della varietà di parola chiave che prendono di mira e quando opportune varianti uso di parole chiave per evitare un uso eccessivo di una determinata parola chiave.

 

Struttura dei link interni logica e disponibile

 

Quando si tratta di collegamento interno, la logica dovrebbe essere la vostra guida principale. Dovreste essere in grado di giustificare i link  collegati nel contenuto dal beneficio che forniscono al lettore. Fra una determinata parola chiave di cui i tuoi contenuti su pagina ‘A’ hanno una pagina dedicata (pagina ‘B’) sul tuo sito? Perché non collegare la parola chiave alla pagina ‘B’? In alcuni casi può essere utile (o necessario) per sviluppare nuovi contenuti per facilitare questo processo.

 

Cose da fare      

– Fai dei titoli e intestazioni descrittivo, ma semplice.

– Assicurarsi che il contenuto testuale è ben studiato,  e utile in qualche modo

– Creare contenuti che affrontano un argomento specifico  durante l’utilizzo di parole chiave pertinenti.

– Includi le parole chiave nei nomi dei file.

– Lavorare sempre per migliorare il contenuto e mantenendolo up-to-date.

 

Cose da NON fare

– Ripetere la stessa parola chiave più volte.

– Scrivere il contenuto che viene farcito con parole chiave, ma offre poco valore per i visitatori del sito.

– Selezionare un elenco di parole chiave e di creare pagine “ottimizzate” per ogni singola parola chiave, che consiste in nient’altro che punti rehashed con principalmente il targeting per parole chiave, come l’unica variazione. Non si dovrebbe avere le pagine come “Blue Widget Los Angeles”, “Blue Widget San Francisco”, “Blue Widget di New York”.

– Nomi di file con le parole chiave, creando mostruosità come “a basso costo-blu-widget-in-los-angeles-blue-widgets.html”

– Costantemente aggiungere nuove pagine al sito che offrono alcuna informazione utile, nè sono interessanti né divertente, ma sono lì solo per servire i motori di ricerca e per mostrare loro quanto contenuti ottimizzati avete.

 

Link Building

 

Prima di intraprendere una campagna di link building, chiedetevi se avete qualcosa degno di un collegamento, altrimenti non fatele che avrete solo campagne di collegamento di bassa qualità (ad esempio, mezzi di directory libero, blog e commenti del forum, ecc). Ogni campagna di link building di successo inizia con un sito web che ha un contenuto degno di collegamento. Se non si dispone di questo, il vostro tempo e denaro saranno meglio spesi per lo sviluppo di tali contenuti.

Supponendo di avere qualche contenuto meraviglioso, e unico sul vostro sito, ci sono alcune strategie di collegamento di base che si possono utilizzare per iniziare sulla strada giusta.

 

Directory

 

Ricercato manualmente directory di nicchia che di solito può essere trovato su siti di settore legate. Questi tipi di directory possono essere sia libere o offrire un servizio a pagamento. In entrambi i casi, si otterrà un link da un sito web pertinente. Questi tipi di collegamenti non sono di altissima qualità, ma fanno bene nella creazione di una bella base per profilo di collegamento del tuo sito web.

 

Richieste di collegamento

 

Richieste di collegamento ai siti web che offrono contenuti complementari, i cui utenti potrebbero beneficiare di informazioni disponibili sul tuo sito.

 

Directory a pagamento

 

Per l’alta qualità di directory che offrono una categoria adatta per il vostro prodotto o servizio, di solito sono a pagamento.Esempi di tali elenchi includono Yahoo! Directory, Business.com, e Best of the Web.

 

Creazione di contenuti collegabili

 

Se sei un esperto nel tuo campo, è possibile utilizzare le proprie competenze per scrivere articoli utili per altri siti web che potrebbero trarre beneficio dal vostro lavoro. In cambio per la fornitura di tali siti web con contenuti originali, si dovrebbe chiedere a ritroso il link del proprio sito compresi all’interno di tali articoli o post di blog.

 

Link da organizzazioni

 

Partecipa a organizzazioni di settore (come le camere di commercio locali) che includono un link ai siti web dei loro membri. Questo elenco rappresenta un’introduzione di ciò che è possibile quando si tratta di link edificio.

Spero che la mia Guida SEO ti sia stata d’aiuto, se così fosse oppure no commenta qui sotto cosa ne pensi 🙂

 

Francesca Galasso
Mi occupo prevalentemente di realizzazioni siti web e SEO. Aiuto aziende e liberi professionisti ad avviare il loro business online. Gestisco anche l’aspetto social e grafico dei clienti. Sviluppo inoltre E-commerce con la relativa consulenza

 

Potrebbe interessarti  SEO Copywriting

 

Pin It on Pinterest

Shares
Share This