Cosa si intende per indicizzazione sito web? L’indicizzazione è quel processo mediante il quale un documento web, riesce ad essere presente nei motori di ricerca.

 

L’indicizzazione è dunque la prima e importantissima operazione che i motori di ricerca compiono per poter trasmettere i risultati nella SERP. (la SERP è l’acronimo di Search Engine Results Page e si riferisce alla lista dei risultati restituiti dal motore di ricerca in risposta a una query).

 

Se un sito non viene indicizzato, non può comparire nei risultati di ricerca

 

I motori di ricerca come Google e Bing, utilizzano i crawler (o spider), che sono software automatici e usano principalmente 5 metodi per indicizzare le pagine.

 

  1. tramite spider: sono dei software programmati per setacciare la rete a caccia di nuovi link e quindi di nuove pagine web da indicizzare 
  2. tramite “suggerisci URL”: è una pagina messa a disposizione dei webmaster da parte dei motori di ricerca, che permette di segnalare l’URL del proprio sito. Una pagina esempio è  suggerisci a Google
  3. tramite Sitemap: è un file in formato XML, che contiene al suo interno tutte le  le pagine del sito web, che viene utilizzato dai motori di ricerca per indicizzare il sito stesso. 
  4. tramite RSS: in gergo Really Simple Syndication, sono sistemi di fruizione dei contenuti web che permetto di essere avvisati quando ci sono nuovi post o novità da un sito web. 
  5. tramite i servizi di Google: può  accadere, che se nessuna delle 4 opzioni precedenti è stata realizzata, un sito web venga indicizzato comunque da Google se si utilizza Google Adsense sulla pagina, oppure se è stato inserito un indirizzo email Gmail nel sito.

 

Sitemap 

 

Vi spiego più dettagliatamente la Sitemap, come è stato detto precedentemente la Sitemap non è altro che un file che contiene tutte le varie Url di un sito e che può  essere aggiornata spesso anche in maniera automatica. Attraverso la Sitemap i motori di ricerca indicizzano un sito web, poichè in definitiva, la Sitemap è l’indice delle pagine di un sito web.

 

Dal sito del Protocollo Sitemaps si legge:

 

Le Sitemap permettono ai webmaster di indicare, in maniera preferenziale ai motori di ricerca, le pagine dei siti disponibili per la scansione. Nell’ultimo periodo i motori di ricerca hanno standardizzato le Sitemap al Protocollo Sitemaps e quindi tutti i file sono uguali e basterà creare un’unica Sitemap da presentare a tutti i vari motori di ricerca. 

 

Grazie a questo processo di standardizzazione è possibile riuscire a segnalare tutte le pagine con un’unica operazione. Possiamo comunicare in maniera diretta con i vari motori di ricerca, presentando nel medesimo modo tutte le pagine del sito web e le informazioni ad esso correlate, creando così un aggiornamento continuo e costante.

 

Spero che l’articolo sia stato d’aiuto, se così fosse oppure no commenta qui sotto cosa ne pensi 🙂

 

Francesca Galasso
Mi occupo prevalentemente di realizzazioni siti web e SEO. Aiuto aziende e liberi professionisti ad avviare il loro business online. Gestisco anche l’aspetto social e grafico dei clienti. Sviluppo inoltre E-commerce con la relativa consulenza

 

Potrebbe interessarti  Come scrivere un comunicato stampa di successo
Potrebbe interessarti  Ridurre la frequenza di rimbalzo sul proprio blog: ecco come
Potrebbe interessarti  I meta tag

 

shares