La SEO base per principianti è una serie di semplici attività che puoi utilizzare per migliorare il posizionamento e aumentare il traffico organico del tuo sito web.

Ti fornirò tutte le informazioni necessarie per iniziare a posizionarti e migliorare significativamente il tuo ranking.

 

SEO base per principianti: cos’è e perché ne ho bisogno?

SEO è un acronimo per ottimizzazione dei motori di ricerca, che è un insieme di attività progettate per migliorare il posizionamento.

Attraverso l’ottimizzazione per i motori di ricerca, può comunicare bene con i motori di ricerca e far comprendere loro i contenuti e gli argomenti ad esso correlati e che dovrebbero apparire nella home page.

Migliore è la tua posizione nella SERP, più clic, traffico e potenziali clienti genera nei risultati di ricerca.

Ora diamo un’occhiata ad alcune tecniche SEO di base per principianti. Queste sono regole semplici ed efficaci per ottenere un buon posizionamento.

 

SEO base per principianti: ricerca di parole chiave

La prima fase è la fase di ricerca, che è ciò che vuoi ottenere.

Questo è un passaggio essenziale.

Cerca contenuti correlati al contenuto che hanno una discreta quantità di ricerche.

In effetti, è importante scegliere i contenuti che le persone inseriscono ogni mese per ottenere un buon traffico organico.

Concentrati su ciò che i tuoi potenziali lettori potrebbero cercare, in modo da non utilizzare nulla che non ti porti alcun accesso.

Ubersuggest o strumenti più avanzati come SEOZoom possono aiutarti nella ricerca.

Quello che devi considerare è il volume di ricerca mensile medio che desideri utilizzare e la concorrenza per mostrarti quanto sia facile posizionarti in prima pagina in una determinata ricerca.

 

Sfrutta il potenziale delle parole chiave a coda lunga

Non scegliere parole chiave composte da una sola parola (ad esempio “assicurazione”), ma scegli parole chiave più specifiche composte da più parole (ad esempio “assicurazione casa per danni atmosferici”).

In questo modo ti renderai più interessante, portando a maggiori conversioni e maggiori ritorni economici.

 

Ottimizzazione di base per i motori di ricerca per principianti: On Site e On Page

Partiamo dalle attività di ottimizzazione della pagina e del sito.

Ecco le principali istruzioni per migliorarlo e farlo piacere a Google.

 

Crea contenuti di qualità

Ogni volta che vuoi essere in prima pagina, cerca quelli che sono già nella top 10 delle SERP.

Guarda cosa offrono e come si rivolgono ai lettori. Fai attenzione e crea contenuti che li corrispondano o anche migliori.

Lo scopo principale è mettere i lettori al primo posto. Quando scrivi contenuti, cerca sempre di accontentare i tuoi visitatori.

Pertanto, assicurati che i tuoi contenuti siano utili e metti in pratica le strategie di base che troverai in questo articolo.

La tua posizione migliorerà sicuramente.

 

La base del titolo (title h1)

Il titolo o il tag del titolo è un fattore molto importante.

È quel titolo che appare nei risultati di ricerca naturali.

Ecco alcuni suggerimenti:

  • Crea un titolo univoco per ogni pagina;
  • La lunghezza massima è in pixel, fare intestazioni di circa 60 o 70 caratteri e assicurarsi che non vengano troncate dalla SERP;
  • Inserisci ogni tag del titolo per il quale desideri posizionare il contenuto.

Google fa molto affidamento sul titolo per determinare il contenuto della pagina, quindi tieni presente questo.

Inoltre, poiché il tag del titolo apparirà nella SERP, ricorda che più il titolo è attraente, più clic attira.

 

Scrivi una meta descrizione avvincente

La meta descrizione è il piccolo paragrafo che appare sotto l’intestazione nella SERP. Viene utilizzato per mostrare il contenuto della pagina ai potenziali visitatori. È importante avere una buona meta descrizione perché è una delle prime cose che i lettori notano quando valutano se fare clic.

Google stesso potrebbe decidere se utilizzare la tua descrizione o addirittura modificarla. 

 

Usa titoli e sottotitoli correttamente

Il titolo è il titolo grande che vedi nella pagina ed è contenuto nei tag <h1>, <h2> e <h3> del codice HTML della pagina.

Inserisci un <h1> per ogni pagina e inserisci la chiave per la quale desideri classificarti.

Inoltre, utilizza i tag <h2> e <h3> come sottotitoli per rendere più ordinata la navigazione dell’utente.

 

Imposta URL parlante

Poche persone presteranno attenzione al tuo URL, ma è importante per le basi della SEO.

Mantienilo semplice e facile da leggere.

Evita numeri e caratteri strani e usali per descrivere il contenuto della pagina web. Puoi inserire la parola chiave primaria nell’URL.

 

Ottimizza l’immagine

Inserisci immagini e tag alt che descrivono il contenuto delle immagini nel tuo contenuto e inserisci le chiavi che desideri posizionare.

Una buona ottimizzazione delle immagini può anche migliorare la loro posizione sull’immagine.

 

SEO base per principianti: link building

Il link building è ottenere link da altre persone. È una parola cliccabile nel testo e ogni volta che ottieni un valore, Google e altri motori di ricerca ti considereranno più autorevole.

Cerca di ottenere contenuti di alta qualità attraverso argomenti correlati. Ognuno rappresenta un voto, quindi maggiore è la qualità, più il risultato sarà migliore.

 

Usa collegamenti interni

Oltre a ottenerli da altre persone, ricorda di collegare le pagine tra loro.

Questi sono utili perché consentono al lettore di navigare e portare autorità da una pagina all’altra.

In particolare, collega le pagine correlate, le pagine utili ai lettori e le pagine che desideri classificare in modo più importante.

 

SEO Tecnica Base: genera mappa del sito XML

Avere una mappa del sito in XML rende più facile trovare le pagine.

Una sitemap XML è un elenco di URL, che mostra i contenuti da indicizzare e quindi valutati per il posizionamento SEO.

Utilizzando una mappa del sito, puoi assicurarti che le tue pagine vengano aggiornate più velocemente e che Google possa trovare tutte le pagine.

 

Modifica Robots.txt con attenzione

Il file robots.txt è un file di testo che contiene istruzioni di scansione per i crawler dei motori di ricerca.

È un file di testo che indica se il motore di ricerca può accedere al contenuto. Trattandosi di una guida SEO per principianti, va bene sapere che in linea di principio il file è vuoto e non è previsto alcun divieto, in modo che i motori di ricerca possano eseguire la scansione di tutto il contenuto.

 

Monitoraggio con strumenti: Google Analytics e la Search Console

Google ti fornisce due preziosi strumenti: Google Analytics e la Search Console.

Il primo ti dà una panoramica del traffico che riceve, mentre il secondo ti dà molte idee per migliorarlo.

Iscriviti ad entrambi per aumentare la visibilità e monitorare i risultati che ottieni.

Vorresti approfondire l’argomento, iscriviti al corso SEO online completo

Francesca Galasso
Mi occupo prevalentemente di realizzazioni siti web e SEO. Aiuto aziende e liberi professionisti ad avviare il loro business online. Gestisco anche l’aspetto social e grafico dei clienti. Sviluppo inoltre E-commerce con la relativa consulenza

 

Potrebbe interessarti  Campagna SEO